Dr. House: e continuiamo così e facciamoci del male

Questo l’avevo scritto su un forum dopo aver visto la puntata di Dr. House con la nanetta, andata in onda circa un mese fa su Italia1. Per la serie “non c’è limite al peggio”, il brainstorming degli sceneggiatori dello show.

Capoccia: Ok ragazzi, dobbiamo sfornare la nuova puntata, che ci mettiamo?
Brusio, voci che si sovrappongono, capoccia spazientito
Capoccia: Ok ok, ho capito, ci penso io… tanto per cominciare, possiamo metterci una crisi di astinenza, che ne dite? E mostrare che in fondo House è un drogato.
Jack (timidamente): Ma, capo, questa trovata l’abbiamo già usata, magari…
Il Capoccia continua come se niente fosse
Capoccia: Poi, e qui casca l’asino, possiamo metterci un dilemma morale, che ne dite?
Jack: Ma, capo, lo infiliamo in ogni puntata, anche quando stanno alla mensa tiriamo fuori dilemmi morali per la scelta del menù, non è che pot…
Come prima, il Capoccia manco se lo fila
Capoccia: Poi, vediamo… ah sì, ecco! Che ne dite di tirare lì la storia della diversità? geniale, no?
Jack: Guardi che è un tema s…
Capoccia: Poi dobbiamo utilizzare gli altri personaggi di contorno. Allora, a Wilson facciamo fare la parte dell’amico che lo prende nel didietro ma che alla fine tiene comunque a House ed è pronto a sacrificarsi per lui, a Cameron la parte di quella che seguirebbe House anche se si gettasse sotto ad un treno, alla Caddy facciamo recitare la parte di quella che vorrebbe mettere House in riga, e a Foreman e a quell’altro, al biondo… uhm… boh, a loro facciamo dire giusto qualche supercazzola medica, e magari ricordiamo che Foreman era un ladro, così la gente penserà “ma che simpatico negretto!”.
Jack (ormai nascosto sotto il tavolo): Capo, forse sarebbe il caso di farli agire in maniera leggermente diversa, mi sembra che quello sia il modo in cui li dipingiamo da…
Capoccia: Ecco, ci sono, unendo i vari elementi ecco che si delinea il quadro d’insieme! Sentite che colpo di genio: Caddy, appoggiata da Wilson, cerca di mettere in riga House togliendogli il Vicodin, però alla fine la spunta lui. C’è il problema del dilemma morale, visto che in effetti House ha torto marcio (cazzo, falsifichi le firme, per questo rovinano la vita all’amico che tu non fai che prendere a calci nel sedere, e ne fai una questione di principio? Ma manco al Cottolengo…), però noi facciamo finta di nulla, mettiamo lì una battutina sull’orgoglio, e siamo a posto, chi se ne accorgerà mai?
Jack (inizia a diventare trasparente): Ma non…
Capoccia: Allora ragazzi, ormai vi ho risolto quasi tutto, adesso ci vogliono un paio di colpi di genio da parte vostra, stupitemi.
Silenzio di tomba. Poi si ode una voce squillante
– NANI!
Tutti si voltano a guardare l’autore di questa affermazione. John, il classico lecchino primo della classe che a scuola avresti preso a calci, se non avessi avuto paura che ti contaminasse. Jack, ormai un’ombra, si tappa le orecchie, teme di non farcela a reggere anche questo.
Capoccia: Scusa, John?
John: Nani, capo. Potremmo mettere come paziente un nano, così la storia della diversità ce l’abbiamo servita su un piatto d’argento.
Capoccia: Grande, John! Ma poi come la mettiamo con la storia della malattia? Che ci inventiamo?
John: Beh, semplice: il nano non è un nano, ma solo House, che ha la vista lunga, se ne accorge. E questo sembrava un nano perché… boh, qualcosa si troverà, magari diciamo che è basso e basta.
Capoccia: Sì! Grandioso! Ci siamo quasi, ma sento che manca ancora qualcosa… non so… ah sì, ecco: il finto nano è una ragazzina! Così la gente si commuove di più!
Jack urla a perdifiato ma ormai è un ectoplasma senza voce
Capoccia: Però, uhm, ci vorrebbe almeno un altro elemento forte…
Silenzio, sguardi che si incrociano
John: Vomito e diarrea.
Capoccia: Come?
John: Massì, un po’ di vomito e di diarrea, fanno molta scena e disorientiamo lo spettatore…
Capoccia: Sapevo che eri il migliore, John. Ma mettiamoci solo il vomito, non vorrei che ci accusassero di ricercare troppa originalità spingendo su queste immagini forti.
John: Ha ragione, capo.
Capoccia: D’accordo ragazzi, la storia ce l’abbiamo, ora perfezionatela. Ah, ricordate di inserire una bella inquadratura drammatica di lui che si droga, in disparte, solo, magari dall’alto. Questo vende sempre. Potete andare.
La sala si svuota.
In un angolo, rimane il fantasma di Jack. Sta piangendo.

Guida ai programmi tv della settimana

La cover della puntata speciale di '24' con Silvio B

A quanto pare lo scatenato Silvio B non ha intenzione di fermarsi, ed anche la prossima settimana ci aspetta un palinsesto televisivo che lo vede protagonista. Ecco un breve riassunto delle apparizioni annunciate (certi che oltre a queste ve ne saranno anche altre a sorpresa, magari via telefono).

Lunedì:

Si comincia alla grande con la comparsa del Nostro nella serie televisiva “RIS – Delitti imperfetti”, fiction innovativa già ribattezzata “CSI: Borgo Val di Taro”, nel ruolo di se stesso che, durante una visita ufficiale al distretto, aiuta il capitano Venturi nelle indagini di un caso a prima vista insolubile: una vecchia è stata barbaramente uccisa, ma non si trovano né il movente né l’oggetto utilizzato per picchiarla. Sarà Silvio B a mettere il capitano sulla strada giusta, intuendo che la mortadella appesa in cucina è l’arma che cercano, e tramite le tracce di DNA lasciate su di essa gli ispettori saranno in grado di di arrestare un pericoloso criminale a capo di una ben nota coalizione politica di sinistra, che confesserà di averlo fatto perché la vittima continuava a sostenere che la sua pensione era aumentata. En passant inoltre l’ospite speciale della serie aiuterà il capitano a conquistare definitivamente l’amata, aumenterà gli stipendi a tutti gli uomini del dipartimento, e farà tornare a camminare la figlia di uno degli ispettori, semplicemente toccandole la fronte. Ore 21, Canale 5, RIS – Delitti imperfetti.

Martedì:

Alle 13 il nostro baldo Presidente del Consiglio ci aspetta su “Mtv Room Raiders”, il programma nel quale il protagonista deve visitare le camere da letto di tre persone e scegliere con quale di esse uscire per una serata romantica. Silvio B si troverà quindi a scegliere tra le camere da letto di, rispettivamente, Bondi, Fede, e Schifani. Scoprirà cosa nascondono sotto al letto o dentro agli armadi e passerà al setaccio con la lampada a raggi ultravioletti le alcove, in cerca di prove compromettenti. Ma prima che faccia la sua scelta i tre si vendicheranno andando nella camera di Silvio. Da non perdere Bondi che salta con le scarpe sul letto del presidente del suo partito, mentre Fede ne indossa la biancheria intima, e Schifani usa il telefono in camera per fare scherzi a Massimo D’Alema. Ore 13, Mtv, Mtv Room Raiders.

Mercoledì:

A metà settimana Silvio B vola in America per un incontro amichevole con George W, e già che ha cinque minuti liberi decide di aiutare la medium Allison Dubois. Questa ha avuto un incubo e siamo già in grado di anticiparvi parte della scena: nel cuore della notte Allison si sveglia improvvisamente, tremolante e sudata, il marito la guarda e le dice “Cara che succede? Sei sconvolta!”. Fa bene ad essere sconvolta: ha sognato che in un non meglio precisato paese democratico occidentale sale al governo una formazione politica che porta solo fame, miseria, e terrore. Che fare per impedirlo? Mentre si interroga per trovare la soluzione ecco che Silvio B compare di fronte a lei: una forza irresistibile l’ha guidato, ed è lì per rassicurarla, il paese che ha sognato è l’Italia, ma penserà lui a far sì che l’incubo non divenga realtà. Allison dapprima è allibita ma poi non può che tranquillizzarsi, l’aura dell’uomo che ha di fronte non mente: è lui la salvezza. Ore 21, RaiTre, Medium.

Giovedì:

Approfittando ancora della capatina in America, Silvio B continua ad aiutare chiunque ne abbia bisogno. Forte dell’esperienza con i RIS eccolo allora dare una mano al detective Taylor nella soluzione di un altro caso impossibile: un gruppo di criminali sta seminando morte e terrore per New York, uccidendo poveri innocenti, a prima vista senza alcun movente. Ancora una volta sarà il nostro Presidente del Consiglio a sciogliere l’enigma: i criminali sono un gruppo di dirigenti della sinistra italiana che vorrebbero mostrare le deviazioni del sistema americano come monito a non votare la parte avversa, filoamericana. Fondamentale sarà il ritrovamento della carta di identità intestata ad Arturo Parisi: attraverso l’esame delle tracce di dna lasciato sulla carta, si riuscirà a risalire al proprietario, Arturo Parisi. Da non perdere la scena finale: davanti alle macerie di Ground Zero Silvio B scaccerà i demoni che tormentano il detective Taylor: in quella che adesso è solo una vasta area di morte e distruzione sorgerà Milano Tre, ed il laghetto con i cigni avrà il nome della moglie di Taylor, il quale sarà finalmente in pace con la sua memoria. Ore 21, Italia1, CSI: NY.

Venerdì:

Prima di tornare in Italia perché non approfittare della miglior clinica di chirurgia plastica d’America? Ecco allora Silvio B entrare nella vita del duo Troy/McNamara: durante la breve permanenza aiuterà il giovane Matt a superare le sue difficoltà col sesso, darà nuovo impulso alla vita di Grace, e soprattutto risolverà il mistero del Macellaio: il serial killer altri non è se non il segretario di un noto partito della sinistra italiana il quale, arrabbiato col mondo per via del suo aspetto simile a quello di uno spaventapasseri, decide di sfigurare chi è stato più fortunato. Gli sarà però fatale il tentativo di colpire anche il nostro Presidente del Consiglio, quest’ultimo riuscirà infatti a renderlo inoffensivo e a consegnarlo alle autorità, conscio che almeno lì le magistrature non sono rosse. In cambio di tutto questo riceverà un trattamento completamente gratuito nella clinica, grazie al quale tornerà in Italia con la pelle fresca come quella di una pesca, e con un nuovo ciuffo di capelli sbarazzino. Ore 23:15, Italia1, Nip/Tuck.

Sabato:

Tornato in Italia, Silvio B non perde tempo, ed eccolo sabato sera alle 21 partecipare alla Corrida, presentata da Gerry Scotty. Il Nostro si esibirà sia da solo che in coppia del fido Apicella, cantando i suoi nuovi successi ma anche i pezzi che lo resero famoso sulle navi da crociera. Alla fine il pubblico dovrà decidere quale delle sue interpretazioni preferisce: simpaticamente infatti i responsabili della trasmissione hanno deciso di non includere altri concorrenti, consci che l’unico che possa battere Berlusconi sia Berlusconi stesso. Ore 21, Canale5, La Corrida.

Domenica:

Di nuovo in America per un evento eccezionale: per due ore (tempo reale) Silvio B aiuterà Jack Bauer a fermare un complotto terroristico. Sarà fondamentale nel rintracciare i mandanti del tentativo di attacco, che verranno identificati nei gruppi dirigenti di alcuni partiti della sinistra italiana. Silvio e Jack lavoreranno fianco a fianco, mentre Tony Almeida verrà richiamato in servizio per coordinare la squadra (in pratica dirà alle macchine in servizio se girare a destra o a sinistra), la figlia di Jack verrà rapita dai terroristi (e il nuovo fidanzato diventerà uno storpietto nel tentativo di salvarla), e l’uomo mandato dal dipartimento per monitorare la situazione dovrà sacrificarsi buttandosi dall’Empire State Building con triplice salto carpiato e avvitamento finale. Da alcune anticipazioni pare che in seguito alle due ore passare con Silvio B, nelle quali quest’ultimo parla ininterrottamente dei suoi successi personali e politici, Jack tornerà a drogarsi, e la scena finale, molto toccante, mostra Jack appena lasciato dal suo socio italiano, mentre scoppia in un pianto a dirotto. Ore 21, Rete4, 24.

Lunedì:

Ancora nulla di preciso, ma pare certa la presenza di Silvio B nelle previsioni del tempo. Azzittito Guido Caroselli, il Nostro mostrerà come sia solo una bugia propagandata dalla sinistra italiana, la diceria secondo cui la pioggia è causata dal governo ladro: in realtà dove governano amministrazioni di centrodestra il sole splende di più e più a lungo. Ore 17:10, RaiUno, Che tempo che fa.