[aNobii] Una banda di idioti

(Sto cominciando ad inserire nella mia libreria su aNobii qualche commento/recensione ai libri letti, e quelle che non si limitano a una manciata di righe mi pare una buona idea postarle pure qua. Col tag, ovviamente.)

John Kennedy Toole, Una banda di idioti

John Kennedy Toole è nato nel 1937. Nel 1969, dopo che nessun editore ha voluto pubblicare “Una banda di idioti”, da lui considerato un capolavoro, si è suicidato.

Già questo dovrebbe bastare per capire che ci si trova di fronte ad un libro particolare, come il suo autore, come il suo protagonista, che in fondo sono la stessa persona. Ignatius Reilly altri non è che Toole, condannato a vivere in un mondo del quale sente di non fare parte, circondato da quella banda di idioti che è la società umana: c’è il vecchio rincoglionito anticomunista, la madre possessiva e stupida, l’ex fidanzata femminista, il poliziotto ottuso e sfigato… una galleria di casi umani che metterebbe alla prova chiunque ma soprattutto lui, pigro ed iracondo studioso di storia medievale oramai convinto che tutto ciò che serva all’America sia “geometria e teologia”.

Eppure, malgrado le premesse, questo libro non è una semplice invettiva, né in apparenza riflette il dramma vissuto dell’autore: è una commedia. Ed è una commedia che fa ridere. Dall’inizio alla fine si ride, di gusto, a volte sino alle lacrime, a vedere la banda di idioti coalizzati contro il vero genio, Ignatius, e la sua personale battaglia per raddrizzare le storture della società.

Si è detto che è una commedia e che fa ridere di gusto, non dovrebbe essere necessario scrivere altro per far capire che si è di fronte ad un bel libro. O forse si può aggiungere che il romanzo uscì solo nel 1980, grazie all’insistenza della madre, e vinse il premio Pulitzer nel 1981. Ma non importa, sarebbe stato comunque un libro che vale la pena leggere.

J. K. Toole, Una banda di idioti, Marcos y Marcos, EUR 16.00

(Scheda su aNobii)

2 pensieri riguardo “[aNobii] Una banda di idioti”

  1. Complimenti per il commento, te l’ho marcato ‘utile’ ;-) Anch’io mi sto impegnando un po’ alla volta a mettere commenti un po’ fatti bene, soprattutto per i libri nuovi che inserirò (se no commentare tutti quelli vecchi che palle ;-) ) Ciao!

  2. Grazie :-)
    Io sto cercando di commentare solo i libri che ho amato di più o quelli che richiedono poco sforzo… gli altri preferisco aspettare che vengano commentati da qualcuno più bravo e motivato di me ^^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *