CSI: NY

Non sono mai stato un gran fan della serie televisiva CSI (preferisco la band di Ferretti e soci, grazie), ho solo visto qualche episodio della serie di Miami, ma questa ultima incarnazione è davvero pessima. Storie tediose, nessun colpo di scena degno di questo nome, personaggi piatti (il tipo con la giacca di pelle è davvero idiota, ma si possono ancora dire battute come “ti sbatto al fresco perché mi hai macchiato le scarpe di sugo”?), e soprattutto tecnologie ai confini della realtà. Quello che dà più fastidio è proprio che vorrebbero passarsi per telefilm che mostrano la maniera in cui le cose funzionano davvero, eppoi in due secondi riescono ad ingrandire il minuscolo riflesso sugli occhiali di un tipo, in un video a bassissima risoluzione, fino a mostrare chi è la persona riflessa. Quella non è tecnologia, è magia.

(Peccato per Gary Sinise, sprecatissimo.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *